Legno massello e tessuto,
il dress code per la camera contemporanea

  • La contaminazione di materiali è un must della camera da letto moderna e metropolitana: l’affidabilità e la piacevolezza del legno massello continuano a dominare, mescolandosi alla differente resa tattile e visiva dei tessuti.

    Al centro di questa ricerca c’è senza dubbio il letto, elemento sovrano della zona notte, ma le sfide del design non risparmiano nemmeno gli altri componenti dell’arredo. Inserti, rivestimenti, imbottiture si appropriano di testiere, giroletti e frontali di mobili, dimostrando che il piacere del tessile di qualità va oltre la scelta della biancheria da camera.

    Modo10 ha fatto suo questo trend per l’arredamento della stanza matrimoniale, progettando e realizzando soluzioni in cui la vocazione green e il calore del letto in legno incontrano la voglia di sperimentazione individuale, espressa dall’ampia gamma di colori e tipologie di tessuti inserite nella propria cartella campionario. Ma anche soluzioni in cui la versatilità e la manifattura pregiata di lini, velluti e pelli, tessuti jacquard, mélange o monocolore viene volutamente portata in primo piano, ottenendo un’atmosfera ora più urban, ora più sofisticata e romantica. Ecco come sono state declinate le proposte, all’interno delle diverse collezioni di mobili.

  • Linee essenziali, abbinate a curve e morbide, regnano nella collezione “Moon” che si esalta attraverso i motivi geometrici e le nuances dei tessuti. Le venature del legno di frassino esaltate dalle finiture ecologiche del letto “Honey”, rivestito in soffice econabuk color seta (disponibile anche nei colori: bianco latte, sigaro, chinotto, perla) in un clima di elegante sobrietà. Le sovrapposizioni dei quadri della testata del letto “Nuvola”, composto dagli stessi abbinamenti di materiale creano, nell’insieme, un equilibrio perfetto.

  • Domino è la collezione che combina, come tessere di un design personalizzato, legno massello (essenza noce canaletto) e tessuti selezionati. Diversi sono i modelli di letto in grado di arredare e decorare la camera matrimoniale in perfetto stile minimal contemporaneo, senza tralasciare l’accuratezza artigianale del particolare e delle finiture. È il caso ad esempio del letto “Rainbow”, con testiera alta e lineare, imbottitura e rivestimenti di fibra naturale. Questo modello è rifinito sia davanti che dietro e si presta quindi a essere posizionato al centro della stanza. I cuscini della testiera possono essere lisci o finemente incisi con cucitura barrè.

    Volumi ancora più essenziali e un sapiente accostamento di materiali e colori caratterizzano invece il letto “Domino”, dalla testiera slanciata a doghe verticali e personalizzabili grazie all’alternanza di doghe in legno lisce, con decoro a righe o a quadro, e doghe imbottite di diversi colori. Forme più morbide invece per il letto “Battlò”, con testiera dagli angoli arrotondati, imbottitura liscia o a doghe verticali. Per tutti i modelli della collezione Domino il giroletto può essere in legno, in legno con fascia imbottita oppure completamente imbottito con contenitore.

  • Un’altra dimensione è quella espressa dai letti della collezione Decor: la semplicità decorativa e l’equilibrio studiato delle linee caratterizza i modelli “Matisse” e “Mondrian”, con testiera imbottita in velluto e preziose cuciture a losanghe che ne scandiscono la superficie. Morbida verticalità invece per il modello “Pathos”, con testiera più slanciata rivestita in pelle e giroletto imbottito.

  • Si cambia decisamente mood con i letti in legno di frassino o noce della collezione Portofino, dalle linee très chic e a tratti principesche. Lo dimostra il letto “Sibilla”, che cattura per l’elegante fregio ad intaglio sulla testiera, imbottita con rivestimento in pelle o ecopelle (colore bianco neve, panna, canapa, grigio perla, avio o cioccolato) e lavorazione capitonné. Stesso rivestimento e lavorazione anche per il pannello imbottito del letto “Raissa”, ancor più sviluppato in altezza.

    Purezza e dinamismo contraddistinguono gli altri due modelli: il letto “Teodora”, con pannello imbottito a cuciture verticali, e il letto “Frida”, con testiera decorata da due morbidi movimenti. Tutti i letti della collezione Portofino sono disponibili con box contenitore e piede intagliato in legno o in nickel lucido, per un tocco di glamour.

Condividi su